Biblioteca

Libro

Orario:  lunedì - mercoledì - venerdì: 8.30 - 13.30   martedì - giovedì: 8.30 - 17.00
Tel. 0586897776
E-mail: as-li@beniculturali.it
Consistenza al 2011: 10.966 volumi e opuscoli, 263 testate di periodici di cui 106 correnti, 7 manoscritti, 237 tesi di laurea attinenti ai vari aspetti della storia della città e del suo territorio.

Come biblioteca d' Istituto, è aperta agli studiosi che frequentano la Sala studio dell'Archivio di Stato e non è consentito il prestito esterno. Dispone di un Regolamento interno.
La ricerca e l'accesso al patrimonio librario si effettua sui tradizionali cataloghi cartacei e sul catalogo on-line http://opacsol.comune.livorno.it/SebinaOpac/Opac?sysb=LIAAS oppure, con selezione dall'Archivio di Stato, da http://opac.sbn.it o da http://sdp.comune.livorno.it/opac.
Disponibili servizi di consultazione on-line nei cataloghi collettivi del Sistema bibliotecario provinciale di Livorno e del Sistema bibliotecario nazionale cui la Biblioteca è collegata, con possibilità per l'utenza di richiedere opere in prestito alle biblioteche di rete.

La biblioteca è specializzata in storia e nelle discipline ausiliarie della ricerca storica, possiede quindi, oltre ad opere, repertori ed enciclopedie di carattere generale, pubblicazioni di paleografia e diplomatica, archivistica, numismatica e araldica, storia delle istituzioni, diritto, architettura e urbanistica.
Nel patrimonio di tipo giuridico-istituzionale si distingue la raccolta completa dei Bandi e ordini del Granducato di Toscana, in 27 voll. (Firenze, 1737-1860), la Legislazione toscana raccolta e illustrata da Lorenzo Cantini, 1532-1775 in 32 voll. (Firenze, 1800-1808), il Bulletin des lois, decrets impériaux et arretés de la Junte de Toscane publiés dans les Départements de l'Arno, de l'Ombrone et de la Méditerranée, in 18 voll. (Firenze, 1808-1809).
Tra le opere più rappresentative della storia locale, si segnalano gli Annali di Livorno dalla sua origine all'anno di Gesù Cristo 1840, di Giuseppe Vivoli (Firenze, 1842).
Tra i fondi che si sono formati con i versamenti di materiale archivistico, il fondo Salvatore Orlando (253 volumi e opuscoli) offre una preziosa documentazione riguardante la storia della marina mercantile e dell'economia cittadina, nonché l'attività parlamentare del suo illustre rappresentante dalla fine dell'800 alla prima guerra mondiale.

Particolarmente curati sono gli aggiornamenti di storia marittima e commerciale - con prevalenza riguardo al porto cittadino e dei paesi con i quali questo ha avuto relazione - e di storia delle varie comunità, ebraica, armena, olandese, inglese ed altre che hanno contribuito allo sviluppo socio economico e politico della città di Livorno. Analoga attenzione rivestono le edizioni del patrimonio documentario del territorio pisano, di cui Livorno ha costituito parte integrante fino all'inizio del sec. XV.
La Biblioteca cura con costanti aggiornamenti, la Bibliografia livornese, pubblicata annualmente nell'annuario Nuovi studi livornesi, la Bibliografia del Risorgimento livornese,(link in http://www.provincia.livorno.it/WebRis/index.htm), la Bibliografia dell'Archivio di Stato di Livorno, in attesa di pubblicazione, ma consultabile in sede.